full screen background image

“A rugby si gioca con le mani e con i piedi, ma in particolare con la testa e con il cuore.” DIEGO DOMINGUEZ

RUGBY FELTRE: Garlet (10' st Olivotto), Sommariva (2' st Menin), Della Dora, De Boni, Conz (8' st S. Corso), L. Corso, De Marco, Bortolot, Bellumat, Dall'Omo (19' st Perotto), Ongaro (19' st De Rocco), De Bortoli (24' st Bilesimo), Zuffogrosso (10' st Strappazzon), Dal Castel, Cambruzzi. Allenatore Alessandro Gerardi.

RUGBY PIAVE: Baraziol, Fantuz, Milanese, Sabry, Mattiazzo, Moscardi, Magro, Mazzer, Dall'Oglio, Zandò, Sartor, Miserini, Moschetta, Biscaro, De Vallier. Allenatore Gabriele Taffarello.

ARBITRO: Fernando Ottoboni.

MARCATORI: nel I° tempo 1' meta De Marco tr L. Corso, 16' meta Della Dora tr L. Corso, 20' meta Della Dora tr L. Corso, 24' meta Garlet tr L. Corso, 33' meta Dal Castel tr L. Corso, 38' meta Della Dora tr L. Corso, 40' meta Cambruzzi ntr. Nel II° tempo 1' meta Sommariva ntr, 4' meta Della Dora tr L. Corso, 12' meta Sabry tr Bolla, 23' meta De Bortoli ntr, 29' meta L. Corso tr L. Corso, 32' meta S. Corso tr L. Corso, 34' meta Olivotto tr L. Corso, 36' meta Della Dora tr L. Corso, 40' meta Della Dora tr  L. Corso.

Segnare 99 punti a livello di prima squadra probabilmente non ci era mai successo, bisognerà interrogare le nostre migliori memorie al riguardo. E' stata, dunque, una domenica storica per molti versi, anche per le sei mete realizzate da Geordie Della Dora, chiaramente man of the match e imprendibile per tutto l'arco della gara. Non del tutto trascurabile neppure la precisione di Leonardo Corso, autore di un buonissimo 12/15 dalla piazzola.

La domenica va in archivio, in ogni caso, con tante prime volte, ossia le mete di Davide De Bortoli, Simone Corso e Gianni Olivotto, ma anche con gli esordi stagionali di Enrico Perotto, Nicola Strappazzon e sostanzialmente pure di Tommaso De Rocco. Minuti importanti al tempo stesso per Riccardo Bilesimo e Dimitri Menin. 

La domenica va anche in archivio con la buona predisposizione dimostrata da molti di giocare in ruoli inediti, visto che qualche assenza c'era pure e coach Gerardi ha dovuto cambiare più di qualche ingranaggio. 

Un pensiero va riservato pure al Rugby Piave, che con impegno e serietà ha onorato il rugby, giocando fino all'80' con spirito di sacrificio non comune. 

 

© 2019 ASD Rugby Feltre

Via Negrelli 5 - CP 73

32032 Feltre (BL)

Codice Fiscale 82003790258

Partita IVA 00287570253

Codice società 190776